Manda questa pagina ad un amico
Limba romana English English Deutsch Español



     Navigazione: RISORSE ENERGETICHE ALTERNATIVE » IDROELETTRICO


    Qualificate aziende italiane, leader nella realizzazione di microcentrali idroelettriche, offrono la propria competenza e professionalita' in Romania, ai clienti che desiderano realizzare impianti per la produzione di energia elettrica dall'acqua. Di seguito troverete una spiegazione di carattere generale sulle condizioni geodetiche necessarie al fine di poter posizionare una microcentrale idroelettrica.

Per maggiori informazioni:
* TEL./ FAX - 004-0354401678    
* MOBIL - 004-0744801015
* CELLULARE ITALIA: - 0039 3391347331
*  e-mail:  romedicenter@yahoo.it  


1


    OPPORTUNITA'  DI  PARTECIPARE ALLA REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA CENTRALE IDROELETTRICA  .A CENTRALE IDROELETTRICA  .

    IL DETENTORE DELLE CONCESSIONI (  E' UN PRIVATO ) E' DISPONIBILE A FAR ENTRARE NELL'OPERAZIONE  UN PARTNER , IN  FORMA DI PARTECIPAZIONE .
LE  INFORMAZIONI  TECNICHE  E  FINANZIARIE  INERENTI  L'OPPORTUNITA' ,SARANNO    COMUNICATE ESCLUSIVAMENTE AGLI  INTERESSATI   CHE PRESENTERANNO  RICHIESTA  FORMALE  E  DETTAGLIATA  .

Per informazioni ,scrivete all'email romedicenter@yahoo.it     o chiamate lo 0040744801015    o  00393391347331




CLICCA QUI PER RICHIEDERE INFORMAZIONI SULL'ANNUNCIO

DETTAGLI ANNUNCIO



    VENDESI DUE IDROCENTRALI ELETTRICHE

    Vendesi n° 2 centrali idroelettriche in Romania.
Gli impianti sono ambedue collegati alla rete: uno nel 2013 ed uno nel 05/2014.La potenza e' rispettivamente di 513 e 1070 Kwh  ed usufruiscono di un salto netto di 38 e 145 metri. La portata di acqua e' 1,9 m3/ s e di 1,15 m3/s .
Per informazioni scrivete all'indirizzo romedicenter@yahoo.it  o potete chiamare lo 0040744801015 o  lo 00393391347331 .










CLICCA QUI PER RICHIEDERE INFORMAZIONI SULL'ANNUNCIO

DETTAGLI ANNUNCIO



    ***REALIZZAZIONE DI MICROCENTRALI  IDROELETTRICHE***

    CHE COSA E’ UNA CENTRALE IDROELETTRICA…

La centrale idrolettrica e' un impianto che sfrutta l’energia potenziale dell’acqua per produrre energia elettrica.  Gia' da questa definizione si deduce che per poter realizzare una centrale idroelettrica dobbiamo avere a disposizione una fonte pressocha' costante di acqua (o per lo meno una discreta portata per un lungo periodo dell’anno), ed avere la possibilita' di sfruttarne la sua energia potenziale, ovvero intubarla ad una certa quota e scaricarla ad una quota piu' bassa. Vi sara' quindi una condotta forzata che trasporta l’acqua dal punto di raccolta fino alla centrale idroelettrica, che verra'  costruita in prossimita' dello scarico. L’acqua trasportata dalla condotta verra'  immessa in una turbina installata all’interno della centrale che collegata ad un generatore  produce energia elettrica a media/alta tensione, immessa nelle rete di distribuzione.

QUANTA PORTATA E CHE SALTO DEVO AVERE…

La portata di acqua non puo'  essere presa in considerazione a prescindere dal salto geodetico che si puo'  realizzare. In linea di principio e'  bene massimizzare entrambi, compatibilmente con l’orografia del terreno. Ad esempio su zone montane ci aspettiamo di trovare dei torrenti con medio-basse portate e possibilita' di avere dei salti anche di centinaia di metri, captando ad esempio l’acqua da un versante e tramite un canale di adduzione o una galleria realizzare una vasta di carico da cui parte una condotta forzata che scende fino a valle all’interno di una centrale idroelettrica. Altre possibilita' si hanno sfruttando cascate naturali del corso d’acqua in gole naturali, realizzare uno sbarramento piu' consistente potendo cosi' creare un bacino di raccolta e sfruttare subito a valle l’acqua immagazzinata. Nelle zone con terreno piu' livellato e' facile trovare fiumi con maggiore portata e salti piu'  bassi. Anche in questo caso, sbarramenti artificiali possono essere utilizzati come dighe, dove captare l’acqua che attraverso una condotta viene immessa in centrale. Altre situazioni di interesse possono essere canali irrigui non piu'  utilizzati, vecchi mulini abbandonati con corsi d’acqua ancora attivi.
In definitiva, ogni situazione con le caratteristiche sopra citate puo' diventare di interesse, e deve essere valutata di volta in volta, avendo a disposizione come dati di massima una planimetria in scala della zona con le altimetrie e dati sulla portata di acqua.

PROCEDURE DI INDAGINE ED OPERATIVE

Una volta individuato il sito di interesse, deve essere effettuata una indagine amministrativa con lo scopo di verificare se vi siano concessioni per l’utilizzo dell’acqua a monte gia' emesse, e se ci sono valutare se l’acqua utilizzata va dispersa (irrigazione o altro) o reimmessa sul canale. Nel caso sia interessante, si richiede una concessione per l’utilizzo dell’acqua, e si valuta con apposita strumentazione la portata disponibile durante l’arco dell’anno. A quel punto si definisce il layout dell’impianto con le adeguate indagini preliminari (geologiche) e si stende una analisi di fattibilita' con un progetto preliminare per la richiesta dei permessi alle autorita' pubbliche. In questa fase devono essere definiti anche i finanziamenti disponibili per la produzione di energia da fonti rinnovabili, i requisiti per l’ottenimento ed il prezzo di acquisto da parte della societa' elettrica del kW prodotto. Ottenuti i permessi si puo'  iniziare la realizzazione dell’impianto.




CLICCA QUI PER RICHIEDERE INFORMAZIONI SULL'ANNUNCIO

DETTAGLI ANNUNCIO


1
Link Parteneri / Cambio link | Site map